Settori

Logistica e trasporti
Le cooperative che operano in questo settore si occupano di trasporto, traslochi civili e industriali, attività di logistica integrata, facchinaggio e movimentazione merci, gestione servizi in aree portuali e centri intermodali, gestioni integrate di magazzini, logistica e movimentazione nei centri alimentari, movimentazione macchinari e manufatti industriali.
Circa 80 aziende e 5.200 lavoratori.

 

Sociali
Sono oltre 10mila i lavoratori delle aziende legate a Legacoop Servizi che operano nella cooperazione sociale.
Le cooperative di questo settore si dividono in:
• cooperative sociali di tipo A, che si occupano di servizi socio-sanitari e educativi;
• cooperative sociali di tipo B, che si occupano di attività di inserimento delle persone svantaggiate nel mondo del lavoro;
• consorzi sociali, che aggregano cooperative di tipo A e di tipo B , al fine di creare sinergie tra competenze e esperienze diverse razionalizzando strumenti e risorse.

Oltre 160 cooperative, più di 72mila soci.

 

Multiservizi
In questo settore rientrano le cooperative che gestiscono attività di igiene ambientale (raccolta rifiuti solidi urbani e gestione di impianti), pulizie civili e industriali, manutenzioni, facility management e global service.
Molte di queste attività vengono in parte svolte dalle aziende che operano nei settori della logistica e degli autotrasporti e dei servizi vari, ma la peculiarità delle cooperative multiservizi è avere integrate al proprio interno professionalità diverse.
Quindici imprese, 2400 soci e oltre 4500 occupati.

 

Turismo e servizi culturali
Di questo settore fanno parte le cooperative con finalità prettamente turistica, come: agenzie di viaggi, tour operator, incoming, gestioni di stabilimenti balneari, strutture ricettive (alberghi, ostelli, case per ferie, case per vacanze, colonie, rifugi, campeggi). Ci sono inoltre cooperative che lavorano nel campo dell’ecoturismo, del turismo scolastico e sociale, dell’educazione ambientale e dei servizi turistici.
I principali servizi offerti da queste realtà sono i global service museali ed espositivi e la gestione-valorizzazione-promozione di siti archeologici e monumentali. Altre, tramite la gestione di spazi pubblici e/o privati, offrono servizi destinati al tempo libero.
Nel settore sono comunque coinvolte anche le cooperative sociali di tipo A e B che diversificano nel turismo. Partecipano alla vita associativa anche le cooperative agrituristiche e della pesca, che svolgono attività di pescaturismo e ittiturismo.
Una trentina di aziende, più di 200 addetti.

 

Ristorazione
Le cooperative di questo settore gestiscono servizi di ristorazione aziendale, scolastica, ospedaliera, militare, commerciale e di fornitura di buoni pasto. Tra le imprese ce ne sono due che operano su tutto il territorio nazionale: una di queste è la prima azienda italiana del settore. I lavoratori sono 2500.

 

Cooperative  di medici di medicina generale
Queste cooperative offrono prestazioni aggiuntive nel campo di alcune patologie (diabete, asma, scompenso cardiaco), gestiscono strutture e personale dei medici di medicina generale e ambulatori con attrezzature diagnostiche.
In Toscana le prime sono nate alla fine degli anni ’90 nella provincia di Firenze.
Attualmente sono tredici (esiste anche un consorzio tra sei cooperative di questo tipo) e contano quasi 700 medici soci.

 

Cooperative del sapere
Sono le cooperative che hanno come soci i professionisti dei lavori intellettuali. E’ la nuova “frontiera” di Legacoop, anche in Toscana.

 

Vigilanza

Le cooperative che operano in questo settore si occupano di trasporto e trattamento valori, antitaccheggio, teleallarme, telesorveglianza audio e video, controlli di ronda e piantonamento. Altre attività svolte sono il telesoccorso, la radiolocalizzazione satellitare, le investigazioni e il portierato.

 

Altri servizi
Rientrano in questa categoria le cooperative che lavorano sulla formazione professionale, i servizi alle imprese e i servizi alla mobilità (autoscuole, autofficine), nonché le cooperative tra imprese.
Solitamente si tratta di aziende di piccole dimensioni. Attualmente quelle aderenti a Legacoop sono una novantina e danno lavoro a 1400 persone e oltre 6mila soci.