LegacoopServizi,News

11 settembre 2015

In arrivo i Voucher per l’internazionalizzazione

international

Si chiama Temporary export manager (TEM) ed è il professionista specializzato nello studio, nella progettazione e nella gestione dei processi aziendali sui mercati esteri. Una nuova opportunità per le cooperative che intendono guardare ai mercati oltreconfine: per sostenerla, il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto il bando per ottenere i “Voucher per l’internazionalizzazione”, sostegni economici di 10mila euro a fondo perduto per l’inserimento in azienda di un TEM.

I voucher sono dedicati alle micro, piccole e medie imprese (Pmi) costituite in forma di società di capitali o cooperativa, e alle Reti di imprese tra PMI che rispondano ai seguenti requisiti: non superino i 250 dipendenti effettivi, abbiano realizzato un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio e un fatturato massimo di 50 milioni di euro o 43milioni di euro di totale bilancio. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese, di cui art. 25 comma 8 L.179/2012.

I voucher sono a fondo perduto per un valore unitario di 10mila euro. Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenire con un cofinanziamento fissato in almeno 3mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa per il servizio deve essere, pertanto di almeno 13mila euro). L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’apposito elenco presso il Ministero. Una quota delle disponibilità finanziarie è riservata alle Pmi che hanno iniziato il percorso di internazionalizzazione partecipando ai “Roadshow per l’internazionalizzazione” organizzati dall’Ice-Agenzia e che hanno acquisito dall’Ice-Agenzia una valutazione di sufficiente potenzialità di internazionalizzazione, con data non anteriore ai tre mesi precedenti il termine per la presentazione della domanda.

Le richieste di finanziamento finalizzate e firmate digitalmente dovranno essere presentate esclusivamente online a partire dalle ore 10 del 22 settembre 2015 e fino al termine ultimo delle ore 17 del 2 ottobre 2015. Prima però, le imprese interessate potranno registrarsi alla procedura informatica sul sito internet del Ministero nell’apposita sezione (www.mise.gov.it). Dalle ore 10 del 15 settembre, le imprese, acquisita la password di accesso con la procedura di registrazione, potranno avviare e completare le fasi di compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni.

Il Ministero procederà all’assegnazione dei voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili e tenuto conto delle riserve e della sussistenza dei requisiti di ammissibilità. Nell’ambito della dotazione finanziaria è istituita una riserva, in misura pari al 3% delle risorse disponibili per ciascun bando, destinata alla concessione dei Voucher a beneficio dei soggetti che hanno i requisiti di accesso e hanno conseguito il “rating di legalità” e che pertanto rientrano nell’elenco di cui all’articolo 8 della delibera dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato n. 24075 del 14 novembre 2012. Tutta la documentazione sul sito www.mise.gov.it o all’indirizzo email voucher@mise.gov.it.

Argomenti: , , , ,