LegacoopServizi,LegacoopTurismo

16 ottobre 2012

Turismo, la prima volta delle coop toscane al TTI di Rimini

Ci sarà anche la Toscana quest’anno al Travel Trade Italia di Rimini, il workshop organizzato all’interno della TTG Incontri, la più grande ”piazza affari” del turismo, in programma dal 18 al 20 ottobre.

Lo farà, con 11 cooperative sotto l’egida del Consorzio Toscana Turismo e Cultura e in gran parte aderenti a Legacoop Servizi Toscana, pronte a presentare per la prima volta le loro offerte ai buyer in arrivo da 130 Paesi stranieri.

Le buone pratiche della sostenibilità turistica, unite alla forte attenzione alla socialità, alla didattica e alla valorizzazione della cultura, sono le qualità con cui le cooperative del Granducato cercheranno di conquistare la kermesse, un appuntamento che ogni anno richiama sulla riviera romagnola 50mila partecipanti, 2.400 aziende espositrici e 7mila presenze internazionali.

Da Firenze, partiranno alla volta di Rimini la Cooperativa Archeologia, specializzata in restauro, didattica e gestione musei, la cooperativa FloraPromoTuscany, impegnata nell’organizzazione di tour museali e taylor made nel capoluogo toscano e in tutta la regione, e la Walden Viaggi, da anni impegnata nel turismo sostenibile e nell’organizzazione di viaggi a piedi in Italia e nel Mediterraneo. Da Fucecchio, la cooperativa Ponteverde di Ponte a Cappiano, che si occupa di educazione ambientale, e da Firenzuola la coop Ospitale delle Rifiorenze, che gestisce il rifugio alpino Casa al Giogo, nel cuore del Mugello.

La Costa risponde con la Co.Pi.sa, cooperativa particolmente attiva nel settore ricettivo (gestisce l’albergo e l’ostello ‘La Sterpaia’ nel Parco di San Rossore) e con la cooperativa Itinera di Livorno, che oltre a gestire servizi museali, organizza tour in battello nei canali della città labronica.

Il sud della regione sarà rappresentato dalla cooperativa Nuova Maremma di Gavorrano, il cui ‘piatto forte’ è l’ecoturismo e dalla coop Colline Metallifere di Massa Marittima, specializzata in servizi museali, attività didattiche, itinerari e percorsi.

L’Aretino ci sarà con la coop ToscanadAppennino di Anghiari, che si occupa della gestione e promozione di musei e aree archeologiche e naturali protette della Val Tiberina, e con la Coop.Beta di Arezzo, impegnata nell’attività ricettiva e di ristorazione e didattica.

“Una grande soddisfazione partecipare al TTI di Rimini per le coop toscane, che oggi, riunite nel Consorzio Toscana Turismo e Cultura, hanno creato una rete di servizi di turismo sostenibile che opera per la valorizzazione del territorio“, commenta con soddisfazione Manuela Mascherini di FloraPromoTuscany, cooperativa che ha curato l’organizzazione della ”trasferta” romagnola.

“Un’occasione importante – aggiunge Fabiana Angiolini, presidente del Consorzio TTC – per presentare la vasta gamma delle offerte delle cooperative toscane, specializzate in settori diversi ma sempre accomunate dal rispetto dei valori della socialità, e per illustrare l’attività del Consorzio, punto di riferimento con i suoi servizi per le cooperative culturali e turistiche“.

Argomenti: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,